Il bambino senza autostima tende ad essere un adulto obeso

lunedì, settembre 14th, 2009
Cartman di South Park

Cartman di South Park

Pubblico per i cultori della lingua inglese un interessante studio chiamato Childhood emotional problems and self-perceptions predict weight gain in a longitudinal regression model a cura dei dottori Andrew Ternouth, David Collier and Barbara Maughan del Social, Genetic and Developmental Psychiatry Centre, Institute of Psychiatry, King’s College di Londra.

Obesity and weight gain are correlated with psychological ill health. We predicted
that childhood emotional problems and self-perceptions predict weight gain into
adulthood.

Lo studio, il cui abstract, pubblicato con licenza Creative Common’s,  trovate in fondo a questo breve commento, si è svolto su circa 6500 persone seguite sin da quando erano bambini negli anni ’70 ed ha dimostrato che chi da bambino aveva una scarsa autostima e soffriva di frequenti paure ha maggiori probabilità di diventare obeso da adulto.

Il problema pare poi essere più accentuato nelle donne.

Gli studiosi fanno comunque presente che non vi è una reazione di causa effetto (sei senza autostima, sarai obeso) ma che comunque si tratta di un fattore di rischio che come l’obesità in famiglia, abitudini alimentari errate e sedentarietà.

Scarica l’allegato: Childhood emotional problems and self-perceptions predict weight gain in a
longitudinal regression model

Popularity: 1% [?]

L’importanza della buona colazione per il dimagrimento

mercoledì, giugno 24th, 2009

colazione

Una buona colazione: latte macchiato e pane e marmellata

Due diversi studi usciti contemporaneamente avvalorano il detto che la colazione è il pasto più importante della giornata.

Il primo studio prodotto dal Dr. Anthony Goldstone dell’Imperial College London e presentato all’ annuale congresso della Endocrine Society a Washington, illustra come si siano differenziate tra loro le reazioni di 2o pazienti ai quali dopo colazione mostravano dei cibi più o meno grassi chiedendogli di dare un voto di gradimento. Lo studio ha rivelato che  le persone che non avevano fatto colazione tendevano a preferire cibi ricchi di grassi e zuccheri. Il dr Goldstone è quindi giunto alla conclusione che  saltare la colazione attivi un meccanismo mentale che spinge ad ottenere una ricompensa nel corso della giornata, ovvero a premiarci con cibi calorici e ricchi di zuccheri e grassi.

Altro studio viene dalla  School of Medicine and Pharmacology – University of Western Australia, e illustra come il bere un bicchiere di latte al mattino riduca la fame all’ora di pranzo

La ricerca, i cui risultati sono stati  pubblicati sul numero di giugno 2009 dell’American Journal of Clinical Nutrition, è stata condotta su  34 volontari in sovrappeso. A parte del campione è stato chiesto di fare colazione con il latte, all”altra di consumare altre bevande (succhi di frutta, tè, ecc.).

Il gruppo che a colazione beveva il latte a pranzo tendeva a mangiare una minore quantità di cibo perchè si sentiva più sazio.  Le persone che non bevevano latte la mattina a pranzo assumevano una quantità maggiore di calorie, circa 50, corrispondenti al 9 per cento in più.

Il senso di sazietà, secondo gli studiosi dovrebbe essere dato dalle proteine del latte.

Questi due studi ci dimostrano come  per dimagrire sia bene fare la colazione e farla bene.

Popularity: 3% [?]