Le venti domande che devi fare al tuo medico prima di un intervento chirurgico

lunedì, giugno 23rd, 2008

Il metodo migliore per dimagrire è certamente quello di affiancare attività sportiva ed una alimentazione controllata. A questo metodo si può affiancare quello chirurgico praticando liposuzioni, liposculture ed interventi più o meno invasivi sull’apparato digestivo come l’uso di un palloncino intragrastrico o un bendaggio gastrico.

Buonsenso suggerisce di considerare gli interventi chirurgici come l’ultima spiaggia, per chi volesse comunque intraprendere tale strada voglio segnalare alcune linee guida tratte dai siti dell’Agency for Health Care Research and Quality e l’American Society of Anesthesiologists raccolte sul sito www.diethack.com.

Visto che si parla del nostro corpo è bene che prima di fare una operazione chiurgica vi sia un consenso veramente informato e che, oltre che i pro, siano chiari anche i possibili contro cui andiamo o potremmo andare incontro.

Ecco quindi a voi  le venti domande che devi fare al tuo medico prima di un intervento chirurgico.

  1. Come sarà fatto l’intervento chiurgico? (Chiedete al vostro medico di farvi un disegno che volete)
  2. Ci sono più modi per fare la stessa operazione? (es: per via endoscopica)
  3. Ci sono alternative all’operazione stessa?
  4. Quali sono i benefici dell’operazione?
  5. Quali sono i rischi dell’operazione?
  6. Se decido di NON fare l’operazione quali sono i rischi e quali i benefici?
  7. Quale è il risultato previsto per l’operazione?
  8. Quante operazioni come questa (o simili a questa) il medico che vi opera fa ogni anno?  (Un buon metro per giudicare esperienza e abilità del medico)
  9. Che tipo di anestesia sarà utilizzata? (E quali sono i rischi ed i benefici di tale tipo di anestesia?)
  10. Incontrerò un anestesista prima dell’operazione?
  11. Il mio battito cardiaco ed il mio respiro saranno monitorati durante l’operazione? (sarà monitorato qualcos’altro?
  12. In che ospedale si farà l’operazione?
  13. Quanto spesso tali operazioni vengono effettuate in quell’ospedale e con che casistica di successi? (Studi illustrano come i pazienti stiano meglio in quegli ospedali che hanno esperienze con le procedure)
  14. Quanto dovrà rimanere in ospedale?
  15. Esiste una stanza dedicata ai pazienti del day hospital? (o  in quale reparto, dove sarò ricovoerato?)
  16. Quali sono le qualifiche professionali del personale nel reparto?
  17. Quali opzioni avrò a mia disposizione per il controllo del dolore dopo l’operazione?
  18. Quanto durerà il decorso post-operatorio? (Per quanti giorni sarò ricoverato?)
  19. Quanto mi costerà l’operazione? è coperta dalla mia assicurazione o dal servizio sanitario nazionale?
  20. Posso avere l’opinione di un altro medico? (Avere una seconda opinione è abbastanza comune prima di fare un intervento chirurgico che non sia di urgenza.)

Popularity: 1% [?]