Archive for the ‘Fallimenti’ Category

La dieta del Gambero

martedì, ottobre 6th, 2009

disney-sirenegifs-ariel13Questi giorni sto provando la famosa dieta del Gambero.

Non la conoscete? vi dico subito come funziona:

Stai a stecchetto tutta la settimana, non rompi mai la dieta,  arrivando al venerdì mattina con un ottimo risultato, poi stai appresso ad impegni familiari ed eventi cui non puoi dire di no dove mangi come uno sfondato, così riprendi tutto quello che avevi faticosamente buttato giù ed anche qualcosa in più!

Si chiama dieta del gambero perché i gamberi vanno all’indietro e sinceramente mi pare proprio quello che mi sta accadendo.

Faccio molta fatica a dire no alle tentazioni e quando inizio a mangiare, sopratutto in contesti di buffet in piedi o dove comunque c’è competizione, poi non mi fermo più.

E’ un grosso problema che mi porto dietro e che temo non potrò risolvere solo con il raggiungimento del peso forma.

Mi devo ricordare di parlarne al dottore quando lo vedo.

Popularity: 4% [?]

Una nuova ricetta per la torta di Mele da Cotto e Mangiato

giovedì, luglio 23rd, 2009

tortamele2

Una bella fetta della torta di mele di Benedetta Parodi

La trasmissione Cotto e Mangiato di Benedetta Parodi è una delle mie preferite, presenta ricette sempre buonissime e di facile preparazione.

Già in passato avevo pubblicato una ricetta della torta di mele presentata da Benedetta Parodi a Cotto Mangiato, oggi vi aggiorno con una nuova ricetta sempre della torta di mele e sempre presentata da Benedetta Parodi.

Una bella variante è che stavolta ci sono anche le nocciole e lo jogurt mentre diminuisce sensibilmente la quantità di burro.

La torta risulta molto soffice e varia positivamente l’apporto calorico visto che il burro passa dai 250 grammi della precedente ricetta agli attuali 70 .

Di seguito istruzioni per la preparazione e link al video

600 gr di mele, 3 uova, 200 gr di zucchero, 70 gr di burro, 70 gr di yogurt bianco, 50 gr di nocciole, 200 gr di farina, sale, una bustina di lievito.
Mescolare le uova con lo zucchero, aggiungere il burro e lo yogurt e infine la farina con lievito e sale. Versare metà dell’impasto ottenuto in una tortiera foderata di carta forno, tagliare le mele a fettine formare un primo strato, poi coprire con il resto dell’impasto e concludere con un altro strato di mele tagliate a fettine e disposte a raggiera. A piacere spolverizzare con zucchero di canna e cuocere in forno a 180° per 40-45 minuti.

Visualizza il video sul sito di video.mediaset.it

Popularity: 24% [?]

Il cielo è grigio

venerdì, luglio 17th, 2009
Barattolino Gelato Sammontana

Barattolino Sammontana, buono economico e calorico

Oggi sono triste.

Prima è stato l’ennesimo infortunio che mi ha fermato per quasi un mese, poi gli allenamenti al campo praticamente finiti, poi il fatto che proprio non mi va di allenarmi da solo per conto mio.

Fatto sta che non mi muovo da maggio, non riesco a stare a dieta e ho ripreso una valanga di chili.

Ero arrivato a 108 sulla bilancia di casa, ora sono a 117. La prospettiva di giocare seconda linea l’anno prossimo è sfumata.

Mesi e mesi di dieta buttata. Sono riingrassato ad una velocità impressionante nonostante abbia seguito una dieta molto equilibrata durante il dimagrimento.
Il problema è che ho ripreso a mangiare come uno sfondato.

Non riesco a trovare la forza di resistere alle tentazioni e sono anche molto nervoso.

Devo riuscire ad invertire la tendenza prima di andare in vacanza ad agosto.

Non so da dove cominciare.

Popularity: 2% [?]

Cotto e mangiato: la torta di mele di nonna Vera …come dire di no?

giovedì, marzo 26th, 2009

La golosità è la mia rovina.

parodi

Benedetta Parodi

L’altro giorno ero a casa ad ora di pranzo e facendo zapping alla ricerca di un telegiornale decente sono incappato in una rubrica del TG 5 che si chiama “Cotto e mangiato“.  Sono quindi stato completamente rapito da un servizio di un minuto e quaranta nel quale Benedetta Parodi ha illustrato la ricetta della torta di mele di Vera,  la nonna di Silvia Carrera della redazione del TG 5.

Da quando ho visto il servizio la torta di mele è diventata una ossessione e non vedo l’ora di poter avere una mezz’oretta di tranquillità per cucinare, e mangiare ancora calda la torta di mele presentata dalla Parodi.

So già che non potrò resistere a questa tentazione e che la mia dieta quel giorno andrà a farsi benedire.

Vi riporto di seguito la ricetta.

  • Impastare 250 grammi d burro e 250 di zucchero;
  • 3 tuorli d’uovo;
  • 250 gr. di farina precedentemente mischiata con una bustina di lievito (passata nel passino per evitare grumi);
  • montare a neve gli albumi delle uova ed incorporarli delicatamente  con l’impasto dal basso verso l’alto;
  • tagliare a spicchi e poi a fettine sottili 3 o 4 mele golden o renette;
  • versare l’impasto in una toriera foderata di carta forno;
  • inserire le fettine di mele a raggiera nell’impasto (più ne mettete meglio è);
  • cottura in forno 180 gradi per 40 minuti;
tortadiemele

La Torta di Mele cucinata da Cristina Parodi

Per chi volesse sul sito Video di Mediaset è disponibile il video del servizio.

Popularity: 100% [?]

Pizza, nduja e lacrime di coccodrillo

domenica, novembre 11th, 2007

La NdujaA cena ho mangiato la pizza fatta in casa, condita con mozzarella pomodoro e nduja (originale di Spilinga).

Certo non è il massimo se si vuole dimagrire, però era proprio buona!

L’aspetto psicologico è sicuramente fondamentale quando si ha a che fare con i disturbi di peso. Una delle situazioni tipiche è quella in cui, dopo aver ceduto ad una tentazione, si hanno dei rimorsi molto forti e ci si butta giù.

Spesso, sopratutto quando mangio schifezze perché ho la fame nervosa, mi pento pensando tra me e me “ma chi me l’ha fatto fare, non era fame ero solo nervoso..”

Altre volte, quando a tentarmi è qualcosa di delizioso come una pizza con la nduja fatta in casa, un piatto di carbonara fatto come dico io o uno strudel, proprio non ci riesco… mangio e… me ne frego!

Forse ho un atteggiamento sbagliato?

Sono convinto che  trovare un equilibrio tra bisogni del corpo (dimagrire e fame) e quelli della mente sia fondamentale..oggi ho mangiato la pizza e sono sereno,  domani sarò sereno perché avrò resistito ad una tentazione…devo cercare di non buttarmi giù, sennò poi sto peggio (e mangio anche di più).

Nel frattempo mi interrogo sul fatto che forse domani non ce la farò a resistere alle tentazioni mentre oggi ho certamente ceduto.

Un bel dilemma!

Popularity: 3% [?]