La buona cucina a vapore

marzo 16th, 2009 by admin
cottura_a_vapore

Cibi cotti al vapore su tovaglia natalizia

Una delle cose che più pesa durante una dieta è dover rinunciare ai sapori, bisogna cucinare senza olio, e mangiare  verdure bollite o carne alla piastra non è certo il massimo.

Un buon metodo per mangiare qualcosa di decente pur cucinandolo senza grassi è quello di ricorrere alla cottura a vapore.

Per Natale i mie suoceri, sapendo della mia dieta, mi hanno regalato una macchina per la cottura a vapore, regalo azzeccatissimo e che uso tantissimo. Vi riporto di seguito alcune considerazioni ed indicazioni sull’utilizzo.

  • Come funziona:

Il meccanismo delle macchine per la cucina a vapore è semplicissimo: si mette l’acqua in un recipiente al centro del quale c’è una resistenza e si dispongono i cibi in cestelli forati sopra l’acqua. La resistenza fa evaporare l’acqua e il vapore salendo cuoce i cibi, si possono posizionare più cestelli uno sull’altro. In quasi tutte le macchine del vapore c’è un timer, la macchina si spegne da sola quando finito.

  • I Benefici:
  1. Si cucina senza olio quindi i cibi sono magri.
  2. Le vedure cotte mantengono più sapore, una maggiore fragranza, sono più consistenti, non vi è dispersione di vitamine, sali minerali & co nell’acqua.
  3. Puoi cucinare più cibi contemporaneamente
  4. Non devi lavare le pentole ma dei cestelli che basta sciaquare e che entrano agevolemente in lavastoviglie
  5. Il cibo lasciato nella macchina del vapore si conserva caldo.
  • All’atto pratico:

Ho usato la macchina per cucinare con ottimi risultati verdure, carne, pesce, uova, pane, frutta.

  • Consigliatissimi:
  1. Filetto di salmone con patate, con le patate sul cestello inferiore perché ci mettono tanto a cuocere;
  2. Bocconcini di pollo con verdure miste, tutto in un unico cestello;
  3. Anelli di calamaro e piselli, da farsi in un unico cestello
  4. Il riso, che si mette nell’apposito contenitore e non scuoce.
  5. Le uova sode che non hanno nulla di diverso da quelle che si fanno nel pentolino se non che si tolgono dal guscio prima di cuocerle e che quindi non c’è lo stress di pelarle.
  6. Il pane, fare dei panini piccolini e cuocerli per una ventina di minuti, saranno morbidissimi, senza crosta, molto adatti per i bambini.
  7. Il petto di pollo, che viene comunque più saporito che sulla piastra
  8. Il crème caramel, viene come in forno ma si fatica di meno
  9. Mele e pere cotte, come per il crème caramel la cottura è più semplice.
  10. Olio al peperoncino o limone per condire le verdure
  • Evitare:
  1. Il trancio di salmone, è troppo grasso, viene meglio sul barbecue o sulla piastra
  2. La maionese per condire le uova e le verdure perché sennò tanto valeva che vi facevate la carbonara.
  • Controindicazioni:
  1. Non so dire quanto incida in termini di consumo energetico
  2. Non ho più l’acqua nella quale ho bollito gli spinaci per annaffiare le piante.

Nell’immagine a corredo dell’articolo (che ho scattato con il mio telefonino) vedete una serie di piatti cucinati al vapore e sullo sfondo una bottiglia di olio al peperoncino. Ormai a casa siamo abituati a condire pasta e riso con le verdure cotte al vapore, il sapore non è certo quello delle verdure ripassate in padella ma è comunque passabile e sicuramente meglio delle verdure bollite.

Popularity: 6% [?]

Leave a Reply


8 - 4 =