La tassa sulla cioccolata

marzo 13th, 2009 by admin

kinder.jpgFa discutere la proposta di tassare la cioccolata lanciata ai microfoni della BBC da un medico scozzese che risponde al nome di David Walker.

Il Dr. Walker sostiene che la cioccolata giochi  un ruolo importante sulla strada verso l’obesità e che, sopratutto per combattere il diabete di tipo 2,  una tassa potrebbe essere d’aiuto.

Non riesco a trovarmi d’accordo con il Dr. Walker , concordo con lui su come possa essere dannoso e sul fatto  che troppe persone ne fanno un uso eccessivo ma non credo che la tassazione possa essere la soluzione.

sommario-no-so-er-cipolla-131598

Enzo Salvi nei panni del tossico "Cipolla"

Se hai voglia di cioccolata hai voglia di cioccolata e non può certamente essere il prezzo l’elemento dissuasore. Infatti è impossibile resistere,  adulti e bambini, sedentari e sportivi, grassi o magri, non conta il ceto o l’appartenenza religiosa (fatta eccezione per il sangunaccio ovviamente) prima o poi tutti pieghiamo la testa di fronte alla Voglia di cioccolata.

E’ come una droga. E con i drogati si sa non si ragiona granché bene.

Come risolvere? Non certo scagliandosi contro un unico prodotto. Meglio sarebbe parlare del “cibo spazzatura” in generale e dell’eccessiva sedentarietà. Incentivare lo sport, fare cultura gastronomica, spiegare che si può anche mangiare la cioccolata ma che bisogna farlo bene: poca, di buona qualità ed inserita in uno stile di vita sano.

Con l’occasione vi segnalo un interessante studio sulle merendine al cioccolato della Kinder Ferrero, secondo l’autore il famoso slogan “con più latte e meno cacao” è una bella bufala perchè la presenza di più latte non comporta (come si potrebbe immaginare) la presenza di più proteine, mentre i prodotti sono eccessivamente dolci…meglio quindi la tradizionale tavoletta di cioccolata magari fondente.

Per i più golosi segnalo anche la ricetta del Brigadeiro, un dolcetto brasiliano cui è impossibile resistere.

Popularity: 1% [?]

Leave a Reply


+ 9 = 14